DASware® analyze

DASware® analyze
DASware® analyze

L'integrazione di unità di coltivazione, analizzatori da laboratorio e autocampionatori permette una visione ancora più chiara dei processi e offre un'ampia gamma di soluzioni automatizzate per i bioprocessi. Eppendorf DASware analyze assicura pertanto ai tecnici di processo uno sviluppo dei processi più efficiente. Maggiori informazione

Ordina adesso
Mostra di più (6)

Informazione prodotto

DASware® analyze permette la perfetta integrazione dei dispositivi di laboratorio per il campionamento e l'analisi nel sistema del bioreattore. È possibile integrare un'ampia e crescente gamma di analizzatori, tra cui analizzatori di nutrienti, contacellule, monitor di biomassa, HPLC e spettrometri di massa. Il protocollo di rete OPC come pure il protocollo Modbus® consentono l'interconnessione tra il bioreattore e l'analizzatore, includendo la possibilità di un feedback diretto dal sistema del bioreattore a seconda dei dati analitici misurati online. Ciò facilita la regolazione delle concentrazioni di nutrienti, biomassa o prodotto in base al feedback. Il sistema supporta la realizzazione online di calcoli e decisioni in base agli aventi e ai dati. Il sistema di comunicazione bidirezionale OPC, disponibile per i dispositivi di supporto, consente il campionamento a richiesta e la selezione del quadro dell'analizzatore relativo al processo.

Caratteristiche

  • Integrazione di dispositivi di laboratorio di parti terze nelle unità di controllo del bioreattore
  • Permette l'interconnessione bidirezionale OPC, la regolazione basata sul feedback dei processi e il campionamento a richiesta
  • Consente la realizzazione online di calcoli e decisioni in base agli aventi e ai dati
  • Gli operatori sfruttano i vantaggi dell'integrazione con la dotazione da banco esistente, di una migliore conoscenza e di un controllo ottimale dei processi
  • L'integrazione include analizzatori di nutrienti e contacellule, monitor di biomassa, spettrometri di massa, piattaforme di automazione e autocampionatori, HPLC e spettroscopia raman