Eppendorf CryoStorage Vials

Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial with barcode and datamatrix code for safe sample identification within storage processes in ULT freezers
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial with barcode and datamatrix code for safe sample identification is taken out of ULT freezer
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL with barcode and datamatrix code for safe sample identification during storage in ULT freezer
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL lying on bench, no cap
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL with full rack while removing a vial
Nuovo
Barcoded Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL for longterm storage within ULT freezer with 2 vials standing/ lying
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial racks for storing samples at cold temperatures like -80°C in the ULT freezer
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vial view on datamatrix code for safe sample identification
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vials in different volume classes for safe storage in ULT freezers
Nuovo
Eppendorf CryoStorage Vials in different formats for storage in ULT freezers
Eppendorf CryoStorage Vial with barcode and datamatrix code for safe sample identification within storage processes in ULT freezers
Eppendorf CryoStorage Vial with barcode and datamatrix code for safe sample identification is taken out of ULT freezer
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL with barcode and datamatrix code for safe sample identification during storage in ULT freezer
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL lying on bench, no cap
Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL with full rack while removing a vial
Barcoded Eppendorf CryoStorage Vial 1.5 mL for longterm storage within ULT freezer with 2 vials standing/ lying
Eppendorf CryoStorage Vial racks for storing samples at cold temperatures like -80°C in the ULT freezer
Eppendorf CryoStorage Vial view on datamatrix code for safe sample identification
Eppendorf CryoStorage Vials in different volume classes for safe storage in ULT freezers
Eppendorf CryoStorage Vials in different formats for storage in ULT freezers

Persi tra i campioni? Organizzati con conoscenze precise per ogni provetta


I congelatori ULT hanno uno spazio di conservazione per ca. diecimila campioni. Per un uso ottimizzato dello spazio e una conservazione sicura a lungo termine, le provette dovrebbero essere ottimizzate per la conservazione criogenica come pure per l'identificazione. Il sistema SafeCode per Eppendorf CryoStorage Vials si basa sulla codifica a 3 livelli per un'identificazione sicura basata sui codici a barre. Maggiori informazione

Ordina adesso
Mostra di più (5)

Informazione prodotto

Eppendorf CryoStorage Vials si avvalgono della codifica a 3 livelli del sistema SafeCode (datamatrix code, barcode, stampati chiaramente) per consentire una identificazione sicura dei campioni. Fino a 96 provette pre-etichettate sono già pre-sistemate in rack e pretappate per utilizzo conveniente. La gamma delle provette varia da formati da 0,5 mL a 4.0 mL per un'ampia gamma di applicazioni , per es. -80°C.
CryoStorage Vials sono la soluzione ideale per la moderna conservazione ad alta densità con la massima sicurezza per i campioni, la gestione e le esigenze di tracciabilità.

State cercando di codificare l'etichetta della provetta?


»Le provette conservate devono sempre essere etichettate « – ecco qualcosa su cui concordano tutti i tecnici di laboratorio. In realtà si troverà sempre qualche provetta fuori dal congelatore senza etichetta o con un'etichetta illeggibile. Si raccomanda sempre di etichettare in modo chiaro per rendere la lettura facile ed affidabile per tutti. Le etichette stampate in modo chiaro sulle provette rappresentano la condizione minima per una lettura sicura. Barcoding rappresenta un passo avanti verso una rapida e sicura identificazione del campione.
Un barcode è una rappresentazione visiva di dati leggibili dalla macchina.

Eppendorf CryoStorage Vials

Conta punti e linee?


Un barcode è una rappresentazione visiva di dati leggibili dalla macchina. I 1D barcodes classici codificano i dati variando l'ampiezza delle linee parallele e i loro spazi. I codici bidimensionali (2D) sono basati su puntini, esagoni, rettangoli o altre forme geometriche. Questi codici sono denominati codici datamatrix.
I codici bidimensionali (2D) sono basati sulle seguenti specifiche:
› il "Finder pattern" è costituito da due linee costanti a sinistra e in fondo, "clock track"
› la "quiet zone" (area bianca) circonda il finder pattern e dovrebbe essere libera da qualsiasi contrasto bianco e nero
› Il codice può essere bianco su sfondo nero o nero su sfondo bianco.

Eppendorf CryoStorage Vials

Serve l'ID campione?


Eppendorf CryoStorage Vials vi assicurano un riconoscimento semplice e rapido dei campioni per un sicuro ID campione con 3-level coding:
• Codice a barre monodimensionale (1D) (laterale)
• Codifica chiara (laterale)
• Codice datamatrix code bidimensionale (2D) con correzione dell'errore ECC 200 (in basso)

Eppendorf CryoStorage Vials

Preparazione delle provette?


Molti fornitori offrono sacchetti di crioprovette cryovials e sacchetti con i relativi coperchi e tutto ciò comporta un notevole impegno nel "prenderle e chiuderle" per preparare centinaia di provette.
Eppendorf CryoStorage Vials sono pre-sistemate in rack e pretappate per una manipolazione conveniente e in condizioni di massima pulizia. In base alla classe del volume della provetta CryoStorage Vial, sono previste 48 o 96 provette per rack.

Eppendorf CryoStorage Vials

Fiala n. 79, provetta n. 80, provetta n. 81,…


Tante più provette si utilizzano, tanto maggiore è il lavoro manuale necessario per aprire e chiudere tutte le provette.
Tutte le Eppendorf CryoStorage Vials hanno un coperchio compatibile al funzionamento automatico. La forma interna del coperchio della provetta si adatta al sistema di decapsulazione standard

Eppendorf CryoStorage Vials

Siete innervositi dalle provette in rotazione?


Il tempo nel laboratorio è limitato, si cerca lavorare nel modo più rapido possibile. Le procedure di apertura e chiusura delle provette sono eseguite con la mano sinistra mentre state già regolando la provetta per il volume corretto con la mano destra.
Il fondo a coda di rondine della provetta evita la rotazione all'interno della rack quando viene aperta per l'incapsulazione e la decapsulazione dei tappi a vite.

Eppendorf CryoStorage Vials

Occorrono pratiche amministrative?


Ai fini della certificazione un numero sempre maggiore di utilizzatori è tenuto a documentare ogni informazione. Le provette rappresentano la maggior parte del flusso di lavoro in un laboratorio. Pertanto, ulteriori informazioni sulle provette CryoStorage Vials quali il numero del lotto, il numero dell'ordine, certificati ecc. sono disponibili tramite la Eppendorf website in base al singolo codice della provetta. È possibile importare le informazioni manualmente in database locali oppure trasferirle automaticamente nel software di gestione dei campioni Eppendorf eLABInventory o in eLABJournal.

Eppendorf CryoStorage Vials

Occorrono codici a barre personalizzati per le piastre?


Alcuni processi necessitano di codici a barre barcodes personalizzati sulle piastre a causa di flussi di lavoro consolidati e operazioni di gestione dei dati.
Le piastre Eppendorf quali le piastre twin.tec® PCR, le piastre Deepwell plates come pure le micropiastre possono essere etichettate con codici a barre monodimensionali (1D) personalizzati barcodes.
Il processo è gestito dall'Eppendorf barcode wizard.
Per ulteriori informazioni in merito vi invitiamo a visitare l'
Eppendorf barcode wizard

Eppendorf CryoStorage Vials

Seccati da una manipolazione scomoda?


L'ergonomia va ben oltre alla "sedia dal design ergonomico". Eppendorf cominciò a ottimizzare l'ergonomia degli apparecchi di laboratorio già all'inizio degli anni Settanta.
Nel 2003, abbiamo introdotto PhysioCare Concept, alla base di strumenti ergonomici di manipolazione dei liquidi come le nostre pipette.
Oggi Eppendorf PhysioCare Concept include anche altri prodotti di laboratorio per poter offrire una soluzione olistica dove il vostro flusso di lavoro in laboratorio armonizza con la vostra salute e il vostro benessere. Eppendorf CryoStorage Vials• Codifica a 3 livelli per una facile lettura, compresa una codifica chiara per la lettura da parte dell'uomo
• Fondo a coda di rondine e bordi sui coperchi per assicurare un'apertura facile e conveniente delle provette
• La serratura di bloccaggio del coperchio assicura una chiusura sicura e una facile apertura della rack per una conservazione in condizioni di sicurezza delle provette per campioni nella rack

Per maggiori informazione sull'Eppendorf PhysioCare Concept:
Eppendorf PhysioCare

Eppendorf CryoStorage Vials

Persi tra i campioni? Organizzatevi bene!


Nel corso degli anni avete collezionato centinaia di migliaia di campioni – i quali sono il risultato di anni di duro lavoro e campioni di grande valoreQuando si archiviano, è fondamentale mantenerli in un luogo sicuro e accessibile.
Molti scienziati utilizzano ancora il foglio di calcolo elettronico o elenchi cartacei per tracciare i campioni immagazzinati. Mentre queste soluzioni possono funzionare la maggior parte delle volte, esse sono suscettibili a errori umani, danni e spostamenti errati. Si possono tracciare i campioni con Eppendorf eLABInventory, un software di gestione dei campioni.

Provatelo ora gratuitamente per 30 giorni! Visitate eLABInventory

Eppendorf CryoStorage Vials

Stanchi della documentazione cartacea?


eLABJournal Electronic Lab Notebook rappresenta una soluzione intuitiva e versatile per documentare la vostra ricerca e tenere traccia dei dati degli esperimenti, come ad esempio i processi del flusso di lavoro che coinvolgono la tracciabilità dei campioniMigliorate l'efficienza quando si tratta di documentare, organizzare, ricercare e archiviare i dati raccolti. Con gli add-on gratuiti di eLABJournal add-ons, potete estendere la funzionalità di eLABJournal a un sistema informativo e gestionale per laboratori completamente integrato.

Provatelo ora gratuitamente per 30 giorni!
Visitate eLABInventory

Eppendorf CryoStorage Vials

Caratteristiche

  •  codifica a 3 livelli per un'identificazione sicura del campione
  • La funzione di correzione degli errori ECC 200 consente una lettura dei codici in condizioni di sicurezza fino al 30 % dei codici danneggiati
  • Intervallo di temperatura: -196 °C (fase del gas di LN2) a +121 °C
  • Realizzato da un polipropilene vergine d'alta qualità nella camera bianca di classe VIII per la massima purezza del campione
  • Pre tappate e pre-sistemate in rack per un utilizzo conveniente.
  • Ulteriori informazioni sulle provette sono riportate nella Eppendorf website per finalità di documentazione
  • Importazione diretta in Eppendorf eLABInventory e eLABJournal software per un utilizzo conveniente

Potresti anche considerare